Ελλάς! Ovvero la parabola degli amici fraterni.

No, la Grecia non è la Libia, è talmente parte del primo mondo da non consentire sconti. Non può essere lasciata al suo destino e non può nemmeno essere oggetto di interventi di facciata.

E così ecco pronto un “piano Marshall” da 160 miliardi di euro, 50 di questi da “privati” Tecnicamente, è spiegato qui.

Per dirlo con parole più semplici, vi racconto la storia di due amici Patrizio e Graziano.

Tempo fa Patrizio ha prestato all’amico Graziano un po’ di soldi ed in cambio ha ottenuto dei titoli che fruttano qualche interesse. Siccome non è che a Graziano le cose vadano molto bene, a dire il vero perché invece di usarli per realizzare qualcosa li ha in gran parte usati per comperarsi un auto blu, farsi la segretaria, costruire un tunnel per andare velocemente da una stanza all’altra ed altre amenità, allora Patrizio è andato da lui dicendo: “Senti amico mio, vedo che le cose non ti vanno alla grande, non vorrei rischiare di perdere i miei soldi: Potresti ridarmeli?”

Graziano, che notoriamente non capisce un tubo di amicizia, dice: “ma che sei scemo? Che razza di amico sei? Proprio ora che le cose mi vanno male avrei bisogno del suo sostegno”. “Ma Graziano, amico mio,” risponde Patrizio “è ben per questo che ti chiedo i soldi. Siccome son tuo amico ti chiedo i soldi prima che tu li perda tutti rischiando di incrinare la nostra amicizia. Anzi, facciamo una cosa. Tu mi devi i 1000 euro che ti ho prestato 5 anni fa, però questi mi hanno già fruttato 250 euro di interessi e siccome io sono tuo amico, te ne chiedo indietro solo 800”. Vi faccio notare 800 + 250-1000 fanno 50, Patrizio in questo giro ci guadagna 50€.

“Appena ricevo questi 800 euro, te ne darò 700” Ometto la parte “base volontaria”, in fin dei conti sono amici. “e tu mi restituirai questi soldi in 30 anni, con qualche piccola garanzia. Ad esempio potrei prendermi tua moglie”

“In cambio di questo, tu devi dichiarare una parziale bancarotta. Ti piace?”

Graziano, ha sempre capito poco di amicizia ma ancora meno di economia accetta ignaro che il piano di Patrizio è quello di usare i 100 euro che gli restano da questa operazione per comperare la parte fallita di Graziano a ad un prezzo molto più basso del reale valore e così guadagnarci sopra un po’ di soldi. Per questo Berta, finanziatrice di Patrizio, è particolarmente contenta e così decide di premiare Patrizio aumentando le sue quotazioni. Il quale, grazie a questo, aumenta ancora il suo gruzzoletto.

Tutto è bene ciò che finisce bene, pensa tra se e se Patrizio.

E Graziano? Ma che vada a fanculo tanto è un amico e capirà.

In realtà le cose a Graziano andranno piuttosto male. I suoi figli, che amorevolmente lui chiamava popolo, si incazzeranno un tantino, perché alla fine i soldi dovranno tirarli fuori loro. E così faranno fuori Graziano, ed con quel poco di soldi rimasto del prestito, si compereranno un set di mazze da baseball usate e si incammineranno per andare a trovare l’amico Patrizio.

Ma questa, è un’altra storia.

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ERROR: si-captcha.php plugin: GD image support not detected in PHP!

Contact your web host and ask them to enable GD image support for PHP.

ERROR: si-captcha.php plugin: imagepng function not detected in PHP!

Contact your web host and ask them to enable imagepng for PHP.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.